CHKDSK non è disponibile per le unità RAW

CHKDSK non è disponibile per le unità RAW

Spread the love

Questo messaggio di errore viene visualizzato quando lo strumento CHKDSK viene eseguito su un’unità che non funziona correttamente per qualche motivo. Il messaggio di errore suggerisce che lo stato corrente dell’unità problematica è RAW, il che significa che il formato di file utilizzato non è riconosciuto dal sistema operativo.

CHKDSK non è disponibile per le unità RAW

Questo messaggio di errore può apparire anche se l’unità è stata danneggiata o se la sua crittografia è stata interrotta. In entrambi i casi, l’unità è normalmente inaccessibile e questo messaggio di errore viene visualizzato durante l’esecuzione di CHKDSK. Dai un’occhiata ai metodi che abbiamo preparato di seguito per aiutarti a risolvere questo problema in un secondo momento!

Che cosa fa sì che CHKDSK non sia disponibile per l’errore dell’unità RAW?

L’elenco è breve ma può fornire ulteriori informazioni utili per risolvere il problema:

  • Utilizzo di un file system inappropriato. Ciò significa che potrebbe essere necessario riformattarlo e, sfortunatamente, perdere i file.

  • Le varie cause sono solitamente applicazioni e servizi che potresti avere in esecuzione sul tuo computer. Un avvio pulito del tuo PC può fornirti una risposta.

Soluzione 1: pulire il boot

Se hai problemi con un disco rigido diverso da quello del tuo sistema, o se l’entità dell’errore non è abbastanza grave da impedire l’avvio del computer, puoi sempre utilizzare il metodo di avvio pulito.

L’avvio pulito garantisce che tutte le applicazioni e i servizi di terze parti siano disabilitati dall’avvio e viene controllato se il problema persiste. In caso contrario, le applicazioni vengono attivate una per una per vedere quale causa i problemi.

  1. Usa la combinazione di tasti $ 0027 Windows + R $ 0027 sulla tastiera. Nella finestra di dialogo “Esegui”, digita “MSCONFIG” e fai clic su “OK”.

  2. Fare clic sulla scheda $ 0027 Boot $ 0027 e deselezionare l’opzione $ 0027 Safe Boot $ 0027 (se selezionata).

Disabilita l’avvio protetto in MSCONFIG

  1. Nella scheda Generale della stessa finestra, fare clic per selezionare l’opzione Avvio selettivo, quindi fare clic per deselezionare la casella di controllo Carica elementi di avvio per assicurarsi che non sia selezionata.

  2. Nella scheda Servizi, fare clic per selezionare la casella di controllo Nascondi tutti i servizi Microsoft, quindi fare clic su $ 0027 Disabilita tutto $ 0027.

Nascondi tutti i servizi Microsoft e disabilita il resto

  1. Nella scheda Home, fai clic su $ 0027 Apri Task Manager $ 0027. Nella finestra Task Manager, nella scheda Avvio, fare clic con il pulsante destro del mouse su ciascun elemento di avvio abilitato e selezionare $ 0027 Disabilita $ 0027.

Disabilitare gli elementi di avvio in Task Manager

  1. Dopodiché, dovrai eseguire alcuni dei processi più noiosi e cioè abilitare gli elementi di avvio uno per uno e riavviare il computer. Successivamente, è necessario verificare se l’errore si ripresenta. Dovrai ripetere la stessa procedura anche per i Servizi che hai disattivato al Passaggio 4.

  2. Una volta individuato l’elemento o il servizio di avvio problematico, è possibile agire per risolvere il problema. Se si tratta di un programma, puoi reinstallarlo o ripararlo. Se è un servizio, puoi disabilitarlo, ecc.

Soluzione 2: provare a formattare l’unità su un altro file system

Se la causa dell’errore è un semplice errore di formato del file che potrebbe essersi verificato a causa di una varietà di cose diverse, puoi anche formattare facilmente l’unità in un file system diverso, come NTFS per i dischi rigidi e exFAT per le unità.USB, per risolvere il problema. Sebbene questo metodo salverà il tuo disco rigido, cancellerà anche tutti i dati su di esso, quindi assicurati di sapere in cosa ti stai cacciando!

La soluzione presentata di seguito presuppone che tu disponga di un’unità di ripristino di Windows funzionante, necessaria se non è possibile accedere correttamente al disco rigido o al PC. Se non lo hai, controlla come crearlo facilmente per Windows 10:

  1. Scarica il software Media Creation Tool dal sito Web di Microsoft. Apri il file appena scaricato e accetta i termini e le condizioni.

  2. Selezionare l’opzione Crea supporto di installazione (unità flash USB, DVD o file ISO) per un altro PC nella schermata iniziale.

Scegliere di creare un supporto di installazione per un altro PC

  1. La lingua, l’architettura e altre impostazioni dell’unità di avvio verranno scelte in base alla configurazione del computer, ma dovrebbe deselezionare Usa le opzioni consigliate per questo PC per selezionare le impostazioni corrette per il PC a cui è collegata la password (se la stai creando su un PC diverso, e probabilmente lo farai).

  2. Fare clic su Avanti e fare clic sull’opzione Unità USB o DVD quando viene chiesto di scegliere tra USB o DVD, a seconda del dispositivo su cui si desidera archiviare questa immagine.

Scegli USB o ISO a seconda dell’unità che hai pronto

  1. Fare clic su Avanti e scegliere l’unità USB o DVD dall’elenco che visualizzerà i supporti di memorizzazione collegati al computer.

  2. Fare clic su Avanti e lo strumento di creazione dei supporti procederà al download dei file necessari per l’installazione e la creazione del supporto di installazione.

Ora puoi iniziare a lavorare alla soluzione!

  1. Se il tuo computer è inattivo, dovrai utilizzare il supporto di installazione utilizzato per installare Windows per questo processo. Inserisci l’unità di installazione che hai o appena creato e avvia il computer.

  2. Vedrai una finestra “Scegli layout di tastiera”, quindi scegli quello che desideri utilizzare. Verrà visualizzata la schermata Scegli un’opzione per accedere a Risoluzione dei problemi >> Opzioni avanzate >> Prompt dei comandi.

Scelta del prompt dei comandi nelle opzioni avanzate

  1. Altrimenti, trova il prompt dei comandi, fai clic con il pulsante destro del mouse e scegli Esegui come amministratore. Nella finestra del prompt dei comandi, digita semplicemente “diskpart” su una nuova riga e fai clic sul tasto Invio per eseguire questo comando.

  2. Questo cambierà la finestra del prompt dei comandi per consentirti di eseguire più Diskparts.Il primo che verrà eseguito è quello che ti permetterà di vedere l’elenco completo di tutte le unità disponibili. Annotalo e assicurati di premere Invio in seguito:

DISKPART> listar disco

Seleziona il disco usando DISKPART

  1. Assicurati di scegliere il tuo disco con attenzione, a seconda del numero assegnato ad esso nell’elenco dei volumi. Supponiamo che il tuo numero sia 1. Ora esegui il seguente comando per selezionare l’unità richiesta:

DISKPART> seleccione el disco 1
  1. Dovrebbe apparire un messaggio che dice qualcosa come “Disco 1 è il disco selezionato”.

Nota: se non sei sicuro di quale numero di unità appartenga al tuo dispositivo USB, il modo più semplice per farlo è controllarne le dimensioni nel riquadro di destra. Inoltre, è lo stesso numero che appare nella finestra “Dove vuoi installare Windows?” dove si è verificato originariamente l’errore.

  1. Per pulire questo volume, tutto ciò che devi fare è digitare il comando mostrato di seguito, fare clic sul tasto Invio in seguito e attendere il completamento del processo. Il processo dovrebbe ora avere successo per un cambiamento. Questo insieme di comandi creerà anche una partizione primaria e la renderà attivo quindi puoi formattarlo senza problemi.

Limpiar
Crear la Partición Primaria
Active

Usando la serie di comandi sopra

  1. Infine, quest’ultimo comando verrà formato unità sul file system di tua scelta. Quando si considera il file system, la regola generale è quella di scegliere FAT32 per unità con un massimo di 4 GB di spazio di archiviazione e NTFS per volumi più grandi. Diciamo che scegli NTFS! Digita il seguente comando e premi Invio in seguito:

format fs=ntfs
  1. Esci dalla schermata dei comandi e controlla se il tuo dispositivo è stato formattato correttamente ed è pronto per l’uso.

LEGGERE:  Come guardare KODI su un Chromecast: 3 metodi che funzionano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *