questo file non ha un programma associato per eseguire questa azione

questo file non ha un programma associato per eseguire questa azione

Spread the love

Chiunque conosca anche un po’ il sistema operativo Windows sa quanto possa essere fragile e delicato. Fare confusione con il più piccolo dei file di sistema o con la più significativa delle chiavi di registro può far andare in tilt importanti funzioni e caratteristiche del sistema e persino smettere di funzionare del tutto. Questo è il caso di tutte le versioni del sistema operativo Windows, incluso Windows 10. C’è una cartella in C: WindowsUsers chiamata AppData. La cartella AppData contiene sostanzialmente tutti i dati memorizzati dei programmi e delle applicazioni installate, nonché le impostazioni e le preferenze configurate per ciascun utente che dispone di un account sul computer in questione.

La cartella AppData non contiene necessariamente alcun file di “sistema”. Tuttavia, la modifica o la modifica della cartella AppData in qualsiasi modo – anche copiandola (copiandola, non spostandola) – in un’altra posizione può portare a un’orda di problemi diversi. Uno dei problemi più comuni che possono sorgere quando si scherza con la cartella AppData e il suo contenuto è quello in cui il pulsante Personalizza … per l’area di notifica di Windows 10 (a cui si accede facendo clic con il tasto destro su uno spazio vuoto di Windows 10 barra delle applicazioni e facendo clic su Proprietà) smette di funzionare completamente. Ogni volta che un utente affetto da questo problema fa clic sul pulsante Personalizza…, riceve un messaggio di errore che dice:

 Este archivo no tiene un programa asociado para realizar esta acción. Por favor, instale un programa o, si ya está instalado, cree una asociación en el panel de control de Programas por defecto. 
  • Explorer.exe Questo file non ha un programma associato per eseguire questa azione: questo problema si verifica in genere quando è presente un danneggiamento in Esplora file di Windows, impedendo a Windows di aprire le directory.

  • Questo file non dispone di un programma associato per eseguire questa azione JPEG: questo errore si verifica quando il computer non è in grado di determinare quale applicazione utilizzare per aprire il file di immagine JPEG.

  • Oltre ai formati di file JPEG, ci sono altri formati di file che possono anche causare problemi come Excel, DVD, .zip ecc. In tutti i casi, seguire le soluzioni di seguito.

La maggior parte degli utenti di Windows 10 che sono stati interessati da questo problema riceve lo stesso messaggio di errore quando fanno clic con il pulsante destro del mouse su uno spazio vuoto sul desktop e fanno clic su Impostazioni schermo o Personalizza dal menu contestuale risultante. L’indisponibilità dei menu Impostazioni schermo e Personalizza aumenta ulteriormente l’onere di questo problema, da un problema che la maggior parte degli utenti interessati potrebbe scegliere di ignorare, a un problema che deve semplicemente essere risolto immediatamente.

Soluzione 1: ripristinare i tipi di estensione file predefiniti

L’errore “questo file non ha un programma associato per eseguire la sua azione” è dovuto principalmente al caso in cui il sistema operativo non è in grado di selezionare o scegliere un programma da aprire o eseguire azioni sul file. Ciò si verifica principalmente quando l’estensione viene modificata da un file a un altro anziché l’impostazione predefinita.

Regoleremo le estensioni per tutti i tipi di file e vedremo se questo risolve il problema.

  1. Premi Windows + S, digita »scegli un’applicazione predefinita per ogni tipo di file» nella finestra di dialogo e apri l’applicazione Impostazioni.

  1. Seleziona il tipo di file con cui hai un problema, fai clic sull’elenco dei programmi e seleziona l’applicazione predefinita. Puoi anche giocare e provare a utilizzare un altro programma per aprire l’estensione del file e provare ad aprirlo o eseguire di nuovo operazioni su di esso.

Se questo è noioso, vai a Impostazioni & gt; App e funzionalità & gt; App predefinite e fare clic su Ripristina per ripristinare tutte le impostazioni predefinite consigliate da Microsoft.

Soluzione 2: utilizzare Microsoft Hotfix

Un’altra soluzione che funziona per gli utenti era utilizzare l’hotfix di Microsoft per riparare i problemi relativi a cartelle e file di Windows. Questo hotfix ha lo scopo di analizzare il registro e le impostazioni dei criteri di gruppo e verificare eventuali discrepanze. Se ci sono, puoi risolverli facilmente usando questo hotfix e l’app farà funzionare di nuovo le cose.

  1. Vai al sito Web ufficiale di Microsoft e scarica l’aggiornamento rapido.

  1. Una volta scaricato l’hotfix, eseguilo, riavvia il computer e prova ad accedere/operare sul file che ti dava il problema.

Soluzione 3: passare l’account al gruppo degli amministratori

Un’altra cosa da provare prima di ricorrere a un sistema di ripristino è trasferire il tuo account a un gruppo amministrativo in cui avrai tutti i privilegi. Potrebbero esserci casi in cui non puoi operare su un file perché non disponi dei privilegi appropriati.

  1. Premi Windows + R, digita & quot; lusrmgr.msc & quot; nella finestra di dialogo e premi Invio.

  2. Fare clic su Gruppi e selezionare Amministratori. Apparirà un’altra finestra con un elenco di tutti gli amministratori sul tuo computer. Fai clic su Aggiungi regalo in basso.

  1. Fare clic su Avanzate e selezionare Cerca ora nella finestra successiva. Ora seleziona il tuo account dall’elenco sottostante e fai clic su OK.

  1. Dopo aver selezionato l’account da aggiungere, fare clic su OK per passare alle finestre rimanenti. Ora riavvia il computer e prova ad accedere nuovamente al file.

Soluzione 4: eseguire un ripristino del sistema

Sfortunatamente, il file esatto o la chiave di registro da manipolare per causare questo problema non è stato ancora identificato. Pertanto, attualmente non esiste una soluzione specializzata per questo problema. Tuttavia, questo non significa che questo problema non possa essere risolto: un’installazione pulita di Windows 10 farà sicuramente il trucco, ma se non vuoi eseguire una nuclearizzazione completa dell’attuale installazione di Windows 10 pur riuscendo a risolvere questo problema , puoi semplicemente eseguire un Ripristino configurazione di sistema sul tuo computer e ripristinarlo in un punto in cui questo problema non esisteva. Per fare ciò è necessario:

  1. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul pulsante del menu Start per aprire il menu WinX.

  2. Fare clic su Pannello di controllo nel menu WinX per avviare il Pannello di controllo.

  3. Cerca nel Pannello di controllo & quot; recupero & quot;.

  4. Fare clic sul risultato della ricerca denominato Recupero.

  5. Seleziona Apri Ripristino configurazione di sistema e quindi fai clic su Avanti.

  6. Seleziona un punto di ripristino del sistema che è stato creato molto prima che il tuo computer fosse vittima di questo problema. Anche se non hai mai creato manualmente un punto di ripristino del sistema per il tuo computer, non devi preoccuparti, poiché Windows 10 crea automaticamente punti di ripristino del sistema quando vengono installate nuove applicazioni, driver o aggiornamenti di Windows.

  7. Fare clic su Avanti.

  8. Attendi che il computer venga ripristinato com’era quando è stato creato il punto di ripristino selezionato.

  9. Al termine del ripristino del sistema, fare clic su Fine.

L’esecuzione di un Ripristino configurazione di sistema sul computer è la soluzione più efficace a questo problema ed è stata la risposta a questo problema per quasi tutti gli utenti di Windows 10 che ne sono stati interessati in passato. Inoltre, per completare il tutto, l’esecuzione di un Ripristino configurazione di sistema non comporta alcuna perdita di dati. Tuttavia, tutte le applicazioni, i driver e gli aggiornamenti Windows installati dopo la creazione del punto di ripristino del sistema selezionato verranno disinstallati.

LEGGERE:  Come annullare l'abbonamento a Apple Music

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *