Windows non è riuscito ad aggiornare le impostazioni di avvio del computer

Windows non è riuscito ad aggiornare le impostazioni di avvio del computer

Spread the love

Questo errore si verifica quando gli utenti tentano di aggiornare l’installazione di Windows da una versione precedente di Windows o quando eseguono un aggiornamento sul posto utilizzando Windows Media Creator su USB o DVD. È un errore abbastanza comune che appare durante l’installazione di Windows e infastidisce molto gli utenti.

Windows non è riuscito ad aggiornare le impostazioni di avvio del computer

Sono stati registrati alcuni metodi utili che possono aiutarti a risolvere il problema e continuare normalmente con l’installazione. Segui attentamente le soluzioni che abbiamo preparato di seguito!

Quali sono le cause dell’errore “Impossibile aggiornare la configurazione di avvio del computer”?

L’errore è spesso associato all’utilità Boot Manager danneggiata, che si occupa di come si avvia il computer e cosa caricare con priorità. Questo può essere risolto ripristinandolo completamente.

In altri casi, è l’UEFI che impedisce il corretto caricamento delle impostazioni di Windows, quindi è necessario disabilitare l’avvio protetto nel BIOS.

Infine, il problema potrebbe riguardare la tua partizione. Se stai eseguendo un’installazione pulita, assicurati di provare a pulirlo con diskpart.

Soluzione 1: ripara il boot manager al prompt dei comandi

Il Boot Manager viene utilizzato per gestire il modo in cui il sistema si avvia, la priorità di avvio e come gestisce il supporto di installazione di Windows quando lo si inserisce durante l’avvio. Può essere facilmente riavviato e riparato semplicemente riavviando in Avvio avanzato ed eseguendo vari comandi utili, che verranno presentati di seguito.

  1. Se il tuo computer è inattivo, dovrai utilizzare il supporto di installazione utilizzato per installare Windows per questo processo.Inserisci l’unità di installazione che hai o appena creato e avvia il tuo computer. I seguenti passaggi sono diversi da un sistema operativo all’altro, quindi è necessario seguirli correttamente:

  • WINDOWS XP, VISTA, 7: il programma di installazione di Windows dovrebbe aprirsi chiedendoti di inserire la lingua preferita e le impostazioni di data e ora. Inseriscili correttamente e scegli l’opzione Ripara il tuo computer nella parte inferiore della finestra. Mantieni selezionato il pulsante dell’opzione iniziale quando ti viene chiesto di utilizzare gli strumenti di ripristino o di ripristinare il computer e fai clic sull’opzione Avanti. Scegli Ripristino all’avvio (la prima opzione) quando richiesto con la selezione Scegli uno strumento di ripristino.

  • WINDOWS 8, 8.1, 10: Vedrai una finestra per scegliere il layout della tastiera, quindi scegli quello che vuoi usare. Apparirà la schermata Scegli un’opzione per accedere a Risoluzione dei problemi >> Opzioni avanzate >> Prompt dei comandi

Prompt dei comandi nelle opzioni avanzate

  1. Se non hai problemi di sistema, puoi utilizzare l’interfaccia di Windows per accedere a questa schermata. Se stai utilizzando Windows 10 sul tuo PC, c’è un altro modo per accedere alla modalità provvisoria sul tuo computer. Usa la combinazione di tasti Windows + I per aprire le impostazioni oppure fai clic sul menu Start e fai clic sul tasto ingranaggio in basso a sinistra.

  2. Fare clic su Aggiornamento e sicurezza >> Ripristino e fare clic sull’opzione Riavvia ora nella sezione di avvio avanzato. Il tuo PC procederà al riavvio e ti verrà chiesto di fare clic sul pulsante delle opzioni avanzate

Opzioni avanzate tramite Impostazioni

  1. Fare clic per aprire il prompt dei comandi dalla schermata delle opzioni avanzate.

Prompt dei comandi nelle opzioni avanzate

  1. Il prompt dei comandi dovrebbe ora aprirsi con i privilegi di amministratore. Digita il comando mostrato di seguito e assicurati di premere Invio in seguito.

bootrec /RebuildBcd
bootrec /fixMbr
bootrec /fixboot
  1. Chiudi il prompt dei comandi in seguito e scegli l’opzione Riavvia. Controlla se il problema è scomparso.

Soluzione 2: disabilitare UEFI nel BIOS

Esistono diverse opzioni che potresti voler modificare nella configurazione del BIOS in modo che l’installazione di Windows venga installata correttamente. La prima opzione si chiama Secure Boot che utilizza UEFI. Ciò impedisce una corretta installazione. Oltre a ciò, dovresti abilitare il supporto legacy o l’avvio legacy e impostarlo su abilitato.

  1. Accendere il computer e premere immediatamente il tasto di configurazione del BIOS sulla tastiera più volte di seguito, circa una volta al secondo, finché non si apre l’Utilità di configurazione del computer o la configurazione del BIOS. Questo tasto sarà indicato sullo schermo come Premere _ per eseguire l’impostazione.

  2. Utilizzare il tasto freccia destra per passare al menu di sicurezza quando si apre la finestra di configurazione del BIOS, utilizzare il tasto freccia giù per selezionare le impostazioni di avvio sicuro dal menu e premere Invio. Queste opzioni si trovano a volte nelle Impostazioni di sistema o nella scheda Sicurezza

Configurazione di avvio sicuro

  1. Prima di poter utilizzare questa opzione, verrà visualizzato un avviso. Premi F10 per continuare con il menu di configurazione dell’avvio protetto. Utilizzare il tasto freccia giù per selezionare Avvio protetto e utilizzare il tasto freccia destra per modificare questa impostazione su Disabilita.

  2. Utilizzare il tasto freccia giù per selezionare Supporto ereditario, quindi utilizzare il tasto freccia destra per impostarlo su On.

Disattiva avvio protetto

  1. Nelle impostazioni Legacy Boot Order, seleziona l’opzione USB CD / DVD ROM drive e usa i tasti appropriati (spiegato nella parte inferiore dello schermo per aggiungere questa opzione all’inizio dell’ordine di avvio per assicurarti di avviare da USB o DVD .

  2. Premi F10 per salvare le modifiche. Utilizzare il tasto freccia sinistra per accedere al menu File, utilizzare il tasto freccia giù per passare a Salva modifiche ed esci, quindi premere Invio per selezionare Sì.

  3. L’utilità di configurazione del computer si spegnerà e il computer dovrebbe riavviarsi. Una volta riavviato il computer, seguire i passaggi seguenti per risolvere l’errore di autenticazione VAC.

Soluzione 3: utilizzare l’opzione di pulizia in DiskPart

Questo metodo è una sorta di ultima risorsa per gli utenti che eseguono un’installazione pulita. Consiste nella pulizia della partizione in cui è solitamente installato Windows. È consigliato solo per installazioni pulite, il che significa che è necessario eseguire il backup dei dati sulla partizione. Questo dovrebbe essere sufficiente per risolvere il problema, ma fai attenzione a selezionare la partizione appropriata in base al suo numero.

  1. Apri il prompt dei comandi seguendo i passaggi della Soluzione 1.

  2. In questa finestra del prompt dei comandi, digita semplicemente “diskpart” su una nuova riga e premi il tasto Invio per eseguire questo comando.

  3. Questo cambierà la finestra del prompt dei comandi per consentirti di eseguire vari comandi Diskpart. Il primo che verrà eseguito è quello che ti permetterà di vedere l’elenco completo di tutti i dischi disponibili.

PARTE DISCO >> lista dischi

DISCOPARTE> lista disco
  1. Assicurati di scegliere il tuo disco con attenzione, a seconda del numero assegnato ad esso nell’elenco dei volumi. Supponiamo che il tuo numero sia 1. Ora esegui il seguente comando per selezionare il disco.

DISKPART> seleccione el disco 1
  1. Dovrebbe apparire un messaggio che dice qualcosa come “La partizione 1 è il volume selezionato”.

Nota: se non sei sicuro di quale partizione selezionare, il modo migliore per farlo è controllare la dimensione effettiva!

  1. Per ripulire questo volume, tutto ciò che devi fare è digitare il comando mostrato di seguito, fare clic sul tasto Invio in seguito e attendere il completamento del processo. Questo creerà anche una partizione primaria vuota e la aggiungerà in alto e l’ultimo comando uscirà dal prompt dei comandi.

Limpiar
Crear la Partición Primaria
Salida
  1. Uscire dal prompt dei comandi, riavviare il computer, eseguire nuovamente l’installazione di Windows e verificare se Windows non è riuscito ad aggiornare l’errore di configurazione di avvio del computer.

LEGGERE:  ▷ Che cos'è il protocollo di multiplexing dell'adattatore di rete Microsoft e dovrebbe essere abilitato?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *